I semi di chia sono dei piccoli semini di una pianta tropicale messicana, la Salvia Hispanica, e sono conosciuti per le loro innumerevoli proprietà nutrizionali. In centro America sono utilizzati da moltissimi secoli come alimento nella dieta umana e si pensa che perfino i guerrieri aztechi li usassero per trarre la forza per vincere le battaglie. Nella lingua azteca, infatti, “chia” significa “forza”.

Quali sono i preziosi nutrienti di questi semi per il cavallo?

OMEGA 3: contengono la più alta concentrazione di Omega 3 tra i vegetali (addirittura 8 volte maggiore a quella del salmone). Questi acidi grassi aiutano a ridurre i processi infiammatori, stimolano il sistema immunitario e la fertilità, contribuiscono alla salute di cute e mantello e rinforzano gli zoccoli. Gli Omega 3 contenuti sono anche nel giusto rapporto con gli acidi grassi Omega 6 (3:1).
VITAMINE: la vitamina C è contenuta in quantità di circa 7 volte superiore alle arance ed è utile a rafforzare il sistema immunitario. Contengono anche vitamina A e vitamine del gruppo B che sostengono e rinforzano il sistema nervoso.
MINERALI: hanno un tenore di potassio doppio rispetto alle banane, utile per mantenere l’equilibrio dei fluidi e degli elettroliti. Contengono magnesio che esercita un effetto calmante naturale. Hanno anche elevati livelli di calcio molto biodisponibile, ma anche di fosforo, ferro e zinco.
AMINOACIDI: contengono lisina e metionina, aminoacidi essenziali per il cavallo.
ANTIOSSIDANTI: hanno un altissimo effetto antiossidante, 4 volte più elevato dei mirtilli, tanto che i semi interi, avendo un elevato contenuto lipidico, riescono a rimanere inalterati dal punto di vista nutrizionale anche per anni.
BASSI TENORI DI ZUCCHERI E AMIDO: per questo sono adatti anche all’alimentazione di cavalli soggetti a insulino-resistenza, sindrome di Cushing, laminiti o disordini metabolici in generale.
ALTA ENERGIA: questi semi sono ricchissimi in energia che deriva dall’alto contenuto in grassi (31%), proteine (17%) e fibre (34%).
MUCILLAGINE: a contatto con l’acqua i semi sviluppano un particolare gel che si rivela molto utile nei casi di problemi di stomaco (come gastriti e ulcere) e aiuta a pulire l’intestino (anche nei casi di coliche sabbiose).
IDRATAZIONE: riescono ad assorbire acqua con una quantità pari a 10 volte il loro peso. Aiutano quindi a mantenere il cavallo idratato e a trattenere gli elettroliti.

I semi di chia sono eccezionali da moltissimi punti di vista. Per quanto riguarda il loro impiego nell’alimentazione equina, sono consigliati in tutti i cavalli che svolgono un’intensa attività agonistica, come in quelli che soffrono di disturbi metabolici, seguendo una somministrazione regolare.
In tutti gli altri casi sono considerati come valido supporto nei cambi di stagione o di alimentazione e come aiuto in generale nei periodi di stress.
Per il loro gusto delicato sono inoltre molto graditi dai cavalli e la loro somministrazione sarà sicuramente apprezzata!

Puoi trovare i semi di chia in Forasand di Cortal Extruded Horse Feed.

Print Friendly, PDF & Email