Con la bella stagione si risveglia la voglia di natura ed attività all’aperto e questo è anche il momento in cui vengono riprese le gare outdoor. Per molti cavalli questo è un momento di passaggio importante, dal periodo di riposo invernale all’intensa attività sportiva. È importante non sottovalutare la condizione corporea dell’animale così da gestire la sua alimentazione nel modo più corretto, con l’obiettivo di entrare in attività con un cavallo in forma, che ci accompagnerà nelle nostre uscite o gare al 100% delle sue potenzialità. Le diverse discipline sportive richiedono particolari condizioni corporee dei cavalli (o BCS) e queste vengono espresse da una scala con punteggi compresi tra 1 e 9: il BCS dei cavalli sportivi va da 5 a 6 a seconda della disciplina svolta. A seconda della disciplina svolta, dunque, lo stesso cavallo può essere sottopeso, quindi con condizione corporea bassa, oppure al contrario in sovrappeso, con BCS alto.

Come scegliere i giusti alimenti per riprendere con tranquillità la stagione sportiva?

In circostanze di scarsa condizione corporea è sicuramente fondamentale riportare il cavallo in forma, ponendo l’attenzione sull’apporto equilibrato di amido, fibre e grassi, fonti di energia, utili sia per riprendere peso che in previsione dell’intensa attività fisica. Per supportare anche il corretto funzionamento muscolare, ci si può aiutare anche con prodotti specifici che contribuiscono a ridurre i danni muscolari post sforzo, grazie al basso contenuto di amidi e zuccheri. Prova Tying Up Cortal, mangime ad alta digeribilità che fornisce energia sotto forma di fibre e grassi e che copre i fabbisogni specifici di cavalli che svolgono intensa attività, oppure prova VR Balancer Cortal, un nucleo con un complesso antiossidante che aiuta il cavallo ad affrontare il ritorno in attività.

Grassi e fibre sono ugualmente importanti anche nel caso di un cavallo con alto BCS. Se il nostro cavallo esce dal periodo di riposo un po’ fuori forma, è necessario dosare i grassi apportati dalla dieta, senza diminuire la disponibilità di fibre per garantire comunque il corretto funzionamento intestinale. Non dimentichiamoci comunque di garantire una completa integrazione di vitamine, minerali ed amminoacidi, soprattutto quando l’attività fisica comincia a diventare più intensa.

Una dieta adeguata e di ottima qualità è sicuramente fondamentale, ma è oltremodo necessario che sia accompagnata da una corretta idratazione. L’acqua deve sempre essere lasciata a disposizione del cavallo ma, in certe circostanze, soprattutto dopo l’attività sportiva e nei periodi più caldi, la reidratazione diventa un’esigenza. Il consiglio del nutrizionista è di abbinare, sciolti in abbondante acqua, Forasand Cortal, molto appetibile e ricco in omega 3 e semi di chia, con Salivit Cortal, che aiuta il cavallo a recuperare gli elettroliti persi con la sudorazione.

Farsi seguire da un professionista della nutrizione rimane importante per individuare la dieta adeguata sia alla condizione corporea del cavallo, sia alle esigenze sportive dell’animale per garantire una corretta ripresa dell’attività e ridurre così l’insorgenza di problemi metabolici.

Print Friendly, PDF & Email